IL LAVORO NOTTURNO: ESIGENZE DI VITA DA CONCILIARE CON LA SICUREZZA SUL LAVORO

IL LAVORO NOTTURNO: ESIGENZE DI VITA DA CONCILIARE CON LA SICUREZZA SUL LAVORO

Pinguino notturnoIl lavoro notturno è definito come l’attività svolta nel corso di un periodo di almeno sette ore consecutive, comprendenti l’intervallo di tempo fra la mezzanotte e le cinque del mattino.

Per lavoratore notturno si intende qualsiasi lavoratore che durante il periodo notturno svolga, invia non eccezionale, almeno tre ore del suo tempo di lavoro giornaliero.

Inoltre, è considerato lavoratore notturno qualsiasi lavoratore che svolga lavoro notturno per un minimo di ottanta giorni lavorativi all’anno (tale limite è riproporzionato in caso di lavoro a tempo parziale).

…CONTINUA…

Torna alla pagina dei corsi
sage